Verken deze ideeën en meer!

Pecorino Fiore Sardo-    A Sardinian classic, matured for 1 year, is a firm textured, flavoursome cheese, with a crumbly, grainy parmesan-like texture and a dark rind. Ideal for grating over pasta or risotto.

Pecorino Fiore Sardo- A Sardinian classic, matured for 1 year, is a firm textured, flavoursome cheese, with a crumbly, grainy parmesan-like texture and a dark rind. Ideal for grating over pasta or risotto.

PECORINO SICILIANO D.O.P. Formaggio grasso, di breve, media e lunga stagionatura, a pasta dura. Prodotto in tutta la Sicilia con latte di pecora di varie razze. Le tipologie sono individuate a seconda della maturazione: Tuma, Primo Sale, Secondo Sale, Stagionato. È uno dei più antichi formaggi siciliani, fonte alimentare del popolo. L'intensità aromatica è medio elevata. Interessante per le diversità determinate dalla zona d'origine in cui viene prodotto.

PECORINO SICILIANO D.O.P. Formaggio grasso, di breve, media e lunga stagionatura, a pasta dura. Prodotto in tutta la Sicilia con latte di pecora di varie razze. Le tipologie sono individuate a seconda della maturazione: Tuma, Primo Sale, Secondo Sale, Stagionato. È uno dei più antichi formaggi siciliani, fonte alimentare del popolo. L'intensità aromatica è medio elevata. Interessante per le diversità determinate dalla zona d'origine in cui viene prodotto.

PECORINO SARDO D.O.P. Formaggio grasso, a breve, media e lunga stagionatura, a pasta semidura e dura. Il Pecorino sardo è il frutto della storia della pastorizia e della caseificazione del latte di pecora in Sardegna. La stagionatura varia a seconda della tipologia, può essere Dolce o Maturo. Particolarmente utilizzato nella cucina sarda o italiana, quando è stagionato piace grattugiato sulle pietanze.

PECORINO SARDO D.O.P. Formaggio grasso, a breve, media e lunga stagionatura, a pasta semidura e dura. Il Pecorino sardo è il frutto della storia della pastorizia e della caseificazione del latte di pecora in Sardegna. La stagionatura varia a seconda della tipologia, può essere Dolce o Maturo. Particolarmente utilizzato nella cucina sarda o italiana, quando è stagionato piace grattugiato sulle pietanze.

PECORINO TOSCANO D.O.P. Formaggio grasso, di breve, media e lunga stagionatura, a pasta semidura e dura. La produzione avviene in Toscana o in alcune zone dell'Umbria e del Lazio. Il latte di origine è quello di pecora di varie razze. È a stagionatura diversa, a seconda della tipologia Tenera o Semicotta. Sono molto variabili le proprietà organolettiche e sensoriali a causa dell'alimentazione delle lattifere in un territorio molto ampio e diverso dagli Appennini fino al mar Tirreno.

PECORINO TOSCANO D.O.P. Formaggio grasso, di breve, media e lunga stagionatura, a pasta semidura e dura. La produzione avviene in Toscana o in alcune zone dell'Umbria e del Lazio. Il latte di origine è quello di pecora di varie razze. È a stagionatura diversa, a seconda della tipologia Tenera o Semicotta. Sono molto variabili le proprietà organolettiche e sensoriali a causa dell'alimentazione delle lattifere in un territorio molto ampio e diverso dagli Appennini fino al mar Tirreno.

Explore related topics

Toma Piemontese stagionata  D.O.P. - Formaggio semigrasso o grasso, a breve o media stagionatura, a pasta semidura, da tavola. - Prodotto in Piemonte, in luoghi alti, tra vallate e monti, per poi estendersi alla pianura. - Fatto con latte di vacca, appartiene alla categoria delle croste lavate. - La stagionatura varia dai 20 ai 45 giorni, a seconda del formato. Se d'alpeggio, deve maturare almeno 60 giorni.

Toma Piemontese stagionata D.O.P. - Formaggio semigrasso o grasso, a breve o media stagionatura, a pasta semidura, da tavola. - Prodotto in Piemonte, in luoghi alti, tra vallate e monti, per poi estendersi alla pianura. - Fatto con latte di vacca, appartiene alla categoria delle croste lavate. - La stagionatura varia dai 20 ai 45 giorni, a seconda del formato. Se d'alpeggio, deve maturare almeno 60 giorni.

FORMAGGIO D’ALPE MISTO P.A.T. Formaggio grasso, di breve, media o lunga stagionatura, a pasta dura. Nei pascoli dove la monticazione usa portare ancora, oltre che le vacche, anche le capre, si produce questo formaggio dove il latte delle due specie viene miscelato in proporzioni casuali. Di solito quello caprino non supera il 20% del latte lavorato.

FORMAGGIO D’ALPE MISTO P.A.T. Formaggio grasso, di breve, media o lunga stagionatura, a pasta dura. Nei pascoli dove la monticazione usa portare ancora, oltre che le vacche, anche le capre, si produce questo formaggio dove il latte delle due specie viene miscelato in proporzioni casuali. Di solito quello caprino non supera il 20% del latte lavorato.

MONTASIO D.O.P. Formaggio grasso, di breve, media o lunga stagionatura, a pasta semidura o dura. Prodotto in due regioni, Friuli Venezia Giulia e Veneto, con latte di vacca. Caratterizzato da quattro tipologie: Fresco, Semistagionato, Stagionato, Stravecchio. Contraddistinto come “prodotto di montagna", presenta intensità aromatiche medio elevate in funzione del periodo di stagionatura.

MONTASIO D.O.P. Formaggio grasso, di breve, media o lunga stagionatura, a pasta semidura o dura. Prodotto in due regioni, Friuli Venezia Giulia e Veneto, con latte di vacca. Caratterizzato da quattro tipologie: Fresco, Semistagionato, Stagionato, Stravecchio. Contraddistinto come “prodotto di montagna", presenta intensità aromatiche medio elevate in funzione del periodo di stagionatura.

Pecorino di Picinisco (Frosinone) Il latte utilizzato per la produzione del “Pecorino di Picinisco” viene prodotto esclusivamente da razze tipiche della zona di produzione: Sopravissana, Comisana, Massese o incroci con almeno una di queste razze. E’ ammesso l’utilizzo di latte di capra, proveniente da popolazioni locali di Capra grigia ciociara, Capra bianca Monticellana e loro meticci, per una percentuale massima del 25%.

Pecorino di Picinisco (Frosinone) Il latte utilizzato per la produzione del “Pecorino di Picinisco” viene prodotto esclusivamente da razze tipiche della zona di produzione: Sopravissana, Comisana, Massese o incroci con almeno una di queste razze. E’ ammesso l’utilizzo di latte di capra, proveniente da popolazioni locali di Capra grigia ciociara, Capra bianca Monticellana e loro meticci, per una percentuale massima del 25%.

Taleggio DOP, vaccino, a pasta molle e crosta lavata

Taleggio DOP, vaccino, a pasta molle e crosta lavata

Pinterest
Zoeken